Cinghia lavatrice cosa è e quanto costa cambiarla

14 giugno 2018 Idraulico
La lavatrice è uno degli elettrodomestici indispensabili per la casa. Quando si rompe ci sentiamo persi in mucchi di bucato che, senza di essa, sono destinati ad essere lavati a mano. E' per questo che qui spieghiamo come reagire qualora si rompesse la cinghia lavatrice del vostro elettrodomestico.Il danno maggiormente comune che può verificarsi è quello della rottura della cinghia della lavatrice. Elemento importante, il cui malfunzionamento compromette l'efficienza dell'intero meccanismo. Il disagio che si crea è sia pratico che economico, in quanto ci sarà una spesa da fronteggiare per ripararla. Per questo motivo qui spiegheremo come evitare spese inutile e spendere il necessario per far si che il nostro elettrodomestico ritorni a funzionare.

Cinghia lavatrice cosa è

La prima cosa che ci chiediamo è: che cos'è la cinghia della lavatrice? A cosa serve? Andiamo a scoprirlo assieme. Si tratta dell'anello di unione tra l'asse del motore e la puleggia. Il suo compito è quello di far si che la rotazione del motore attivi il movimento dell'ingranaggio che successivamente permette al cestello di girare. Si tratta quindi di un meccanismo fondamentale e basilare per il corretto funzionamento dell'elettrodomestico.Si trova nella parte posteriore della macchina, e la si può raggiungere smontando quindi il pannello posteriore dell'elettrodomestico con dei cacciaviti. La cinghia non è altro che un insieme di materiali come resine e plastica, uniti ad alcuni filamenti che la tengono assieme.

Cause guasto cinghia

Prima di provvedere alla sostituzione è bene localizzare il danno e verificare quali siano le cause di rottura del meccanismo. E' evidente il danno perché il cestello della lavatrice non gira più. Il tutto sarà accompagnato dal rumore del motore che gira a vuoto.Una delle motivazioni che generalmente causano la sua rottura è l'usura dovuto al tempo. In questo caso il meccanismo subisce una leggera cessione e si stacca dall'asse del motore. Oppure l'asse del motore e la puleggia si sono spostati leggermente e questo movimento ha fatto si che la cinghia lavatrice in qualche modo cadesse in quanto troppo grande.

Come sostituire

Una volta assodato il motivo che ha portato alla rottura della cinghia, si può procedere alla sua sostituzione che, con un pizzico di manualità, non dovrebbe risultare particolarmente difficoltosa.Innanzitutto per procedere alla sostituzione necessitiamo di una nuova cinghia lavatrice, e di un cacciavite che possa aprire il pannello posteriore dell'elettrodomestico. La prima cosa da fare è appunto smontare il pannello posteriore. Una volta aperto dovremmo notare se la cinghia è rotta o solamente caduta.Nel caso sia rotta procediamo in questo togliendo il meccanismo rotto in tutte le sue parti. Passiamo la cinghia nuova intorno alla puleggia piccola e cerchiamo di farla aggrappare alla puleggia grande, il tutto mentre facciamo ruotare quest'ultima in senso antiorario. Azioniamo un giro di prova per controllare che si sia agganciata correttamente prima di rimontare il pannello posteriore.Infine sarà solo necessario fare una sorta di test finale per controllare che l'ingranaggio non faccia rumori particolari.

Quanto costa cambiarla

Prima di sostituirla è opportuno verificare la misura della cinghia precedente, leggendo i numerini segnati su di essa. Chiamare un'esperto per la sua sostituzione ammonta invece a 72 euro. Il consiglio è quindi quello di cimentarsi manualmente nella sua sostituzione per evitare spese esagerate.

Cinghia lavatrice cosa è e quanto costa cambiarla
La lavatrice è uno degli elettrodomestici indispensabili per la casa. Quando si rompe ci sentiamo persi in mucchi di bucato che, senza di essa, sono destinati ad essere lavati a mano. E' per questo che qui spieghiamo come reagire qualora si rompesse la cinghia lavatrice del vostro elettrodomestico.Il danno maggiormente comune che può verificarsi è quello della rottura della cinghia della lavatrice. Elemento importante, il cui malfunzionamento compromette l'efficienza dell'intero meccanismo. Il disagio che si crea è sia pratico che economico, in quanto ci sarà una spesa da fronteggiare per ripararla. Per questo motivo qui spiegheremo come evitare spese inutile e spendere il necessario per far si che il nostro elettrodomestico ritorni a funzionare.

Cinghia lavatrice cosa è

La prima cosa che ci chiediamo è: che cos'è la cinghia della lavatrice? A cosa serve? Andiamo a scoprirlo assieme. Si tratta dell'anello di unione tra l'asse del motore e la puleggia. Il suo compito è quello di far si che la rotazione del motore attivi il movimento dell'ingranaggio che successivamente permette al cestello di girare. Si tratta quindi di un meccanismo fondamentale e basilare per il corretto funzionamento dell'elettrodomestico.Si trova nella parte posteriore della macchina, e la si può raggiungere smontando quindi il pannello posteriore dell'elettrodomestico con dei cacciaviti. La cinghia non è altro che un insieme di materiali come resine e plastica, uniti ad alcuni filamenti che la tengono assieme.

Cause guasto cinghia

Prima di provvedere alla sostituzione è bene localizzare il danno e verificare quali siano le cause di rottura del meccanismo. E' evidente il danno perché il cestello della lavatrice non gira più. Il tutto sarà accompagnato dal rumore del motore che gira a vuoto.Una delle motivazioni che generalmente causano la sua rottura è l'usura dovuto al tempo. In questo caso il meccanismo subisce una leggera cessione e si stacca dall'asse del motore. Oppure l'asse del motore e la puleggia si sono spostati leggermente e questo movimento ha fatto si che la cinghia lavatrice in qualche modo cadesse in quanto troppo grande.

Come sostituire

Una volta assodato il motivo che ha portato alla rottura della cinghia, si può procedere alla sua sostituzione che, con un pizzico di manualità, non dovrebbe risultare particolarmente difficoltosa.Innanzitutto per procedere alla sostituzione necessitiamo di una nuova cinghia lavatrice, e di un cacciavite che possa aprire il pannello posteriore dell'elettrodomestico. La prima cosa da fare è appunto smontare il pannello posteriore. Una volta aperto dovremmo notare se la cinghia è rotta o solamente caduta.Nel caso sia rotta procediamo in questo togliendo il meccanismo rotto in tutte le sue parti. Passiamo la cinghia nuova intorno alla puleggia piccola e cerchiamo di farla aggrappare alla puleggia grande, il tutto mentre facciamo ruotare quest'ultima in senso antiorario. Azioniamo un giro di prova per controllare che si sia agganciata correttamente prima di rimontare il pannello posteriore.Infine sarà solo necessario fare una sorta di test finale per controllare che l'ingranaggio non faccia rumori particolari.

Quanto costa cambiarla

Prima di sostituirla è opportuno verificare la misura della cinghia precedente, leggendo i numerini segnati su di essa. Chiamare un'esperto per la sua sostituzione ammonta invece a 72 euro. Il consiglio è quindi quello di cimentarsi manualmente nella sua sostituzione per evitare spese esagerate.
Quanto costaElettrodomesticiManutenzione

Non perderti le nostre
ultime novità