Condizionatore: cosa è il tubo capillare e a cosa serve

23 maggio 2018 Condizionatori

Il condizionatore d'aria è composto da diversi elementi. In questo articolo vediamo qual è la funzione del tubo capillare!

Per rinfrescare l'ambiente in presenza del caldo estivo, in molte case è presente il condizionatore d'aria. Questo è formato da due parti principali, una interna e una da posizionare all'esterno dell'abitazione, a loro volta composte da vari elementi. Uno di questi è il tubo capillare, molto utile per il buon funzionamento del condizionatore d'aria. Ma che cosa è? E a cosa serve? Proseguite nella lettura per maggiori informazioni!

Tubo capillare cosa è

Il tubo capillare è un dispositivo presente nei condizionatore d'aria. ma anche nei climatizzatori, nei frigoriferi, nei piccoli armadi frigoriferi e nei congelatori. La loro forma, così come la funzione, è la medesima in tutti gli apparecchi elencati. Ma che cosa è? Si tratta di un restringimento fisso della tubazione che si trova in linea tra l'evaporatore e il condensatore.

Come si può intuire dal nome, le sue dimensioni non sono particolarmente grandi. Ciò è vero in relazione al suo diametro, in quanto non supera i 2 millimetri. Meno ridotta è invece la lunghezza, la quale può essere compresa tra 1 e 2 metri. In ogni caso le misure dei tubi capillari, per assolvere al meglio la loro funzione, devono essere ben precise e determinate. Vediamo quindi a cosa servono i tubi capillari nei condizionatori d'aria!

Tubo capillare a cosa serve

Il tubo capillare ha lo scopo di portare il fluido frigorigeno liquido dalla pressione di condensazione a quella di evaporazione. Le misure piuttosto ridotte del dispositivo sono estremamente precise, in quanto sono studiate proprio per permettere la caduta di pressione desiderata. Non solo, le dimensioni del tubo capillare devono tenere conto anche della portata prevista. Deve infatti esserci infatti una perfetta coincidenza tra la quantità di fluido frigorigeno entrante nell'evaporatore e quella evaporata. Nel caso in cui si presentasse un riempimento eccessivo nell'evaporatore, infatti, il rischio sarebbe quello di rinvenire, nella linea di aspirazione al compressore, il refrigerante liquido.

Come già accennato in precedenza, la funzione del tubo capillare presente nel condizionatore è, in sostanza, la stessa di quello impiegato ad esempio nei frigoriferi. L'unica differenza è data dalla temperatura maggiore nel processo di espansione. Le dimensioni sono invece tali da evitare qualsiasi rischio di brinatura dell'evaporatore, in presenza di condizioni di funzionamento normali e della giusta carica di fluido frigorigeno.

Ma come si fa a capire qual è la carica corretta di fluido frigorigeno di un condizionatore d'aria? Questa deve deve avere un valore compreso tra 2,4 e 2,8 bar. Nel caso in cui la carica refrigerante sia inferiore si assisterebbe ad un brinamento parziale dell'evaporatore, accompagnato da una diminuzione della capacità. Se invece il riempimento fosse eccessivo, il rischio sarebbe quello di danneggiare il compressore. Il fluido frigorigeno liquido si accumulerebbe infatti nel condensatore, spostandosi poi, all'arresto del compressore, verso l'evaporatore. All'avvio successivo verrebbe aspirato in parte dal compressore, mettendo fuori servizio proprio quest'ultimo.

Per tanti altri consigli e informazioni sui condizionatori, dai componenti alla manutenzione, consultate il nostro sito Fixool!

Condizionatore: cosa è il tubo capillare e a cosa serve

Non perderti le nostre
ultime novità