Condizionatori portatili e fissi: affinità e differenze

29 maggio 2018 Condizionatori
Con l'arrivo dell'estate, uno dei primi pensieri va inevitabilmente ai condizionatori. Esaminiamo le differenze tra condizionatori fissi e portatili.Il condizionatore è certamente uno degli elettrodomestici più apprezzati nel periodo estivo. Sul posto di lavoro, come nella propria abitazione, uno strumenti di questo tipo, può davvero fare la differenza per contrastare l'afa e garantire un ottimo confort abitativo nelle calde giornate d'estate.Oggi cercheremo di chiarirvi in modo semplice, le differenze sostanziali tra i condizionatori fissi e gli strumenti portatili. Prima di illustrarvi le differenze tra i condizionatori fissi e i condizionatori portatili, vogliamo precisare che nella scelta dell'elettrodomestico più adatto alle vostre esigenze, sarà importante valutare anche i consumi e le dimensioni degli ambienti che dovrete refrigerare.

Condizionatori fissi caratteristiche

I condizionatori fissi sono degli elettrodomestici che richiedono l'intervento di un professionista per la fase di installazione. Questi strumenti sono infatti dotati di due unità separate: andranno rispettivamente installate una unità interna e una unità esterna. Una volta che avrete completato la fase di installazione di un condizionatore fisso, potrete utilizzare lo strumento con un dispendio energetico sicuramente meno importante di quello che caratterizza un elettrodomestico portatile.Esistono condizionatori on off e strumenti dotati della tecnologia inverter; questi ultimi saranno in grado di operare un ulteriore efficientamento dei consumi, refrigerando l'ambiente alla temperatura desiderata, per poi lavorare a basse regimi, per effettuare il mantenimento della temperatura stessa.

Condizionatori portatili caratteristiche

I condizionatori portatili sono strumenti che hanno il grande vantaggio di essere spostasti all'interno degli ambienti a seconda di quella che sarà la stanza che in un determinato momento dovremo refrigerare. Tuttavia il condizionatore portatile è uno strumento che ha un grosso difetto; i costi di gestione di questo strumento, sono decisamente più alti, se comparati a quelli che caratterizzano i condizionatori fissi.Con i condizionatori portatili inoltre non sarà possibile beneficiare della tecnologia inverter; non infatti possibile mantenere costante quella che è la temperatura scelta, una volta che essa verrà raggiunta. Per quanto riguarda invece i vantaggi di questi elettrodomestici, prima di tutto vi sarà la facile gestione; a differenza dei condizionatori fissi, i condizionatori portali, non richiederanno l'intervento di un professionista per le fasi di installazione e montaggio.

Differenze

Per quanto riguarda le differenze relative ai condizionatori portatili e ai condizionatori fissi, possiamo dire che i primi sono strumenti che ci permettono una certa versatilità; avremo infatti la possibilità di spostare il condizionatore nella stanza dove avremo bisogno di refrigerio; attenzione però ai consumi energetici di questi strumenti, che consigliamo di utilizzare occasionalmente e non a regime quotidiano.I condizionatori fissi, una volta che avremo completato la più complessa fase di installazione, sono degli strumenti che potremo usare quotidianamente, nel corso delle calde giornate estive; grazie alla tecnologia inverter, della quale questi strumenti sono dotati, sarà infatti possibile abbattere in modo importante i costi di gestione; grazie a questa tecnologia, potremo utilizzare i condizionatori fissi tutto il giorno, senza dover sostenere dei costi energetici importanti.Impara a conoscere con le guide Fixool, le caratteristiche tecniche e le differenze funzionali dei tuoi elettrodomestici di casa.
Condizionatori portatili e fissi: affinità e differenze

Non perderti le nostre
ultime novità