Contenitore detersivo lavastoviglie: quanto costa cambiarlo

23 luglio 2018 Elettricista
La lavastoviglie è un elettrodomestico alquanto ricercato e richiesto. La sua funzione risulta essere indispensabile vista la vita frenetica che si conduce e il tempo libero sempre più ridotto. Anche chi non è soggetto a orari lavorativi da rispettare, è comunque vittima della cosiddetta “corsa contro il tempo”. Ecco quindi che la lavastoviglie diventa l'alleata perfetta. Ma come funziona e perché il contenitore per il detersivo è così importante?

Come funziona il contenitore del detersivo

Per rispondere a questa domanda è necessario prima sapere in che modo opera questo elettrodomestico al fine di garantire il lavaggio perfetto delle stoviglie. Per semplificare il tutto diciamo che il suo operato si divide in sette fasi.Prima fase: incameramento dell'acqua dalla fonte idrica al contenitore posizionato in fondo alla lavastoviglie.Seconda fase: surriscaldamento di tale acqua tramite una resistenza elettrica.Terza fase: è proprio in questa fase che entra in gioco il contenitore della lavastoviglie. Nel momento in cui l'acqua calda entra all'interno, lo sportellino si apre automaticamente, rilasciando il detersivo e permettendo quindi che questo si misceli con l'acqua formando la miscela necessaria per garantire la giusta igienizzazione delle stoviglie.Quarta fase: i bracci irroratori grazie alla pressione dell'acqua, trasportano questa su tutte le stoviglie.Quinta fase: l'acqua sporca viene scaricata grazie ad una pompa.Sesta fase: viene introdotta altra acqua pulita e sempre riscaldata in modo da eliminare residui di sporco o detersivo.Settima fase: l'acqua viene nuovamente scaricata.

Cause guasto del contenitore

Le cause di possibili guasti sono sempre legate al fatto che lo sportellino del contenitore non si apri impedendo quindi al sapone di uscire fuori. Le cause possono essere varie. Potrà succedere che a causa del vapore acqueo si formi del calcare che sigilla in qualche modo l'apertura. O potrà essere dovuto all'utilizzo di detersivi poco raccomandati che a lungo andare creano problemi del genere. O diversamente potrà essere legato ad un problema della scheda madre.

Costo sostituzione

Per procedere a ciò è consigliabile far affidamento a gente esperta nel settore. A Torino ad esempio esiste la ARE (Associazione Riparatori Elettrodomestici), professionisti seri, precisi e trasparenti. Prima del ritiro del pezzo i tecnici comunicano al cliente la spesa massima che potrà richiedere l'operazione. La consegna di solito avviene entro i 30 giorni. C'è da considerare il cosiddetto costo di chiamata che è pari a 45 euro compreso di iva e che comprende il trasferimento al domicilio, le spese organizzative, di mezzo e i primi 15 minuti di lavoro dal cliente. Per quanto riguarda il contenitore del detersivo della lavastoviglie il prezzo oscilla tra i 92 euro e i 117 euro, tutto dipende dal tipo di lavastoviglie e contenitore presente. Nel caso in cui, in base alla spesa probabile, non convenga operare con la sostituzione, sarà il tecnico stesso ad avvisare il cliente. In tal caso le case madri prevedono delle permute a prezzi agevolati. Inoltre su ogni tipo di riparazione si effettua una garanzia di 6 mesi. Sicuri dell'efficienza e della professionalità dell'operatore, il cliente potrà semplicemente rimanere soddisfatto del lavoro finale.Consultate Fixool per tutte le informazioni utili per i vostri elettrodomestici.

Contenitore detersivo lavastoviglie: quanto costa cambiarlo
La lavastoviglie è un elettrodomestico alquanto ricercato e richiesto. La sua funzione risulta essere indispensabile vista la vita frenetica che si conduce e il tempo libero sempre più ridotto. Anche chi non è soggetto a orari lavorativi da rispettare, è comunque vittima della cosiddetta “corsa contro il tempo”. Ecco quindi che la lavastoviglie diventa l'alleata perfetta. Ma come funziona e perché il contenitore per il detersivo è così importante?

Come funziona il contenitore del detersivo

Per rispondere a questa domanda è necessario prima sapere in che modo opera questo elettrodomestico al fine di garantire il lavaggio perfetto delle stoviglie. Per semplificare il tutto diciamo che il suo operato si divide in sette fasi.Prima fase: incameramento dell'acqua dalla fonte idrica al contenitore posizionato in fondo alla lavastoviglie.Seconda fase: surriscaldamento di tale acqua tramite una resistenza elettrica.Terza fase: è proprio in questa fase che entra in gioco il contenitore della lavastoviglie. Nel momento in cui l'acqua calda entra all'interno, lo sportellino si apre automaticamente, rilasciando il detersivo e permettendo quindi che questo si misceli con l'acqua formando la miscela necessaria per garantire la giusta igienizzazione delle stoviglie.Quarta fase: i bracci irroratori grazie alla pressione dell'acqua, trasportano questa su tutte le stoviglie.Quinta fase: l'acqua sporca viene scaricata grazie ad una pompa.Sesta fase: viene introdotta altra acqua pulita e sempre riscaldata in modo da eliminare residui di sporco o detersivo.Settima fase: l'acqua viene nuovamente scaricata.

Cause guasto del contenitore

Le cause di possibili guasti sono sempre legate al fatto che lo sportellino del contenitore non si apri impedendo quindi al sapone di uscire fuori. Le cause possono essere varie. Potrà succedere che a causa del vapore acqueo si formi del calcare che sigilla in qualche modo l'apertura. O potrà essere dovuto all'utilizzo di detersivi poco raccomandati che a lungo andare creano problemi del genere. O diversamente potrà essere legato ad un problema della scheda madre.

Costo sostituzione

Per procedere a ciò è consigliabile far affidamento a gente esperta nel settore. A Torino ad esempio esiste la ARE (Associazione Riparatori Elettrodomestici), professionisti seri, precisi e trasparenti. Prima del ritiro del pezzo i tecnici comunicano al cliente la spesa massima che potrà richiedere l'operazione. La consegna di solito avviene entro i 30 giorni. C'è da considerare il cosiddetto costo di chiamata che è pari a 45 euro compreso di iva e che comprende il trasferimento al domicilio, le spese organizzative, di mezzo e i primi 15 minuti di lavoro dal cliente. Per quanto riguarda il contenitore del detersivo della lavastoviglie il prezzo oscilla tra i 92 euro e i 117 euro, tutto dipende dal tipo di lavastoviglie e contenitore presente. Nel caso in cui, in base alla spesa probabile, non convenga operare con la sostituzione, sarà il tecnico stesso ad avvisare il cliente. In tal caso le case madri prevedono delle permute a prezzi agevolati. Inoltre su ogni tipo di riparazione si effettua una garanzia di 6 mesi. Sicuri dell'efficienza e della professionalità dell'operatore, il cliente potrà semplicemente rimanere soddisfatto del lavoro finale.Consultate Fixool per tutte le informazioni utili per i vostri elettrodomestici.

Non perderti le nostre
ultime novità