Cosa fare quando il condizionatore perde acqua

29 maggio 2018 Condizionatori
Il condizionatore è uno strumento che generando molta acqua, talvolta potrà avere dei problemi di perdita di liquido; ecco le principali cause e i rimedi.Notando la condensa generata dai condizionatori, ci renderemo facilmente consto di come questi elettrodomestici producano molta acqua; il liquido proviene dalla serpentina di raffreddamento. Se il deflusso d'acqua non dovesse avvenire nel modo corretto e regolare nelle condotte dell'elettrodomestico che conducono allo scarico, ciò dipenderà dalle perdite localizzate sia nell'unità interna che nell'unità esterna del condizionatore. Oggi vi spiegheremo come effettuare la riparazione di un condizionatore d'aria che perde liquido.

Cause guasto condizionatore

Un condizionatore d'aria installato all'interno degli ambienti domestici, potrà presentare l'anomalia della presenza di acqua troppo abbondante; questo indipendentemente dal fatto che sia presente della condensa, che inevitabilmente si creerà per la differenza tra la temperatura interna e la temperatura esterna. In questo caso potrete facilmente riscontrare delle perdite di liquido dal vostro apparecchio. In detta situazione, sarà opportuno intervenire per porre rimedio alla perdita e garantire il corretto funzionamento dell'elettrodomestico.Sarà necessario in caso di un perdita, operare in modo graduale, procedendo per esclusione. Talvolta, effettuare semplicemente la pulizia dei filtri dell'impianto di condizionamento, potrebbe bastare per risolvere il problema in modo rapido e senza sostenere importanti costi di riparazione. Qualora dopo che avrete pulito i filtri, il problema delle perdite dovesse persistere, dovremo procedere in modo differente.Controllate prima di tutto che l'unità interna funzioni nel modo corretto e che non vi siano anomalie. Analizzate poi il funzionamento dell'unità esterna; iniziate ad effettuare un controllo accurato delle tubazioni che collegano l'unità esterna all'unità interna. In questo modo ci renderemo prima di tutto conto se la perdita è causata da un dispositivo stringitubo che con il tempo si è allentato o da un manicotto danneggiato. Se anche le tubazioni dovessero risultare intatte e senza problemi, a questo punto sarà necessario focalizzare le attenzioni sul motore che alimenta l'unità esterna del condizionatore.

Come riparare con il fai da te

Il motore di un apparecchio di condizionamento dell'aria, funziona mettendo in circolo il gas refrigerante, che passando attraverso una condotta, garantirà il refrigeramento, passando per lo split interno. Talvolta potremo individuare una perdita circoscritta. Su una parte del motore vi è infatti l'ugello necessario alla ricarica del gas, e dall'altra parte vi è l'imboccatura di un tubo di gomma; questo tubo a volte può subire una deformazione e da esso potrà provenire la perdita del liquido; se invece la perdita dovesse dipendere dall'augello di ricarica del gas, la causa potrebbe essere la mancanza del gas stesso, che genererà automaticamente la tracimazione irregolare dell'acqua.Qualora la perdita di liquido dovesse provenire dal tubo di gomma, dovrete semplicemente procedere alla sua sostituzione. Una volta che avrete sostituito il tubo di gomma, stringete lo stesso con l'apposito anello; coibentate poi il tubo con del nastro isolante.

Quando chiamare un tecnico

Nel caso sia l'unità esterna che l'unità interna non dovessero presentare le anomalie descritte pocanzi, sarà necessario contattare un tecnico specializzato che eseguirà un controllo più approfondito dei componenti del motore del condizionatore.Fixool, i migliori consigli per effettuare le riparazioni dei tuoi elettrodomestici in totale autonomia.
Cosa fare quando il condizionatore perde acqua

Non perderti le nostre
ultime novità