Ecodesign e design eco-sostenibile

Esaminiamo i principali trend del momento in termini di design; stiamo parlando di eco-design e design sostenibile; cerchiamo di comprendere le differenze.

Cos'è l'Ecodesign

Uno dei trend più affascinanti degli ultimi anni in materia di design è rappresentato dall'ecodesign. Con il termine "ecodesign" si intende una tipologia di design il cui concetto produttivo riguarda lo sviluppo basato sulla responsabilità, da vari punti di vista. Prima di tutto, l'ecodesign si propone come obiettivo principale il rispetto dell'ambiente, sia da un punto di vista prettamente etico, che da un punto di vista sociale.Fare ecodesign significa dunque progettare e realizzare degli oggetti e degli arredi che vengono concepiti e prodotti nel pieno rispetto dell'ambiente e della società. L'ecodesign potrà pertanto essere sviluppato ed applicato a tutte le discipline specifiche del design che hanno interesse ad investire nello studio e nella ricerca in materia di sostenibilità e di efficientamento energetico.Riducendo l'impatto ambientale, anche nelle varie discipline del design sarà possibile dare maggior valore alla società, evitando il più possibile di sottrarre all'ambiente le proprie risorse. Il concetto che sta alla base dell'ecoldesign viene applicato in tutto il corso della filiera produttiva del prodotto realizzato. L'obiettivo è quello di ridurre il più possibile l'impatto ambientale nelle fasi di realizzazione del prodotto.

Differenze con design eco-sostenibile

In riferimento alle divergenze tra ecodesign e design eco-sostenibile, possiamo dire che la differenza sostanziale è da ricercarsi nella presenza di una norma giuridica comunitaria che disciplina in modo chiaro e specifico i prodotti che potranno marchiarsi con la dicitura di prodotto di ecodesign. In particolare la direttiva europea 2009/125/CEE, disciplina l'uso dei materiali e tutta la filiera produttiva che caratterizza la produzione di prodotti di ecodesign.

I materiali migliori

Le materie che vengono impiegate per la produzione di prodotti che rispondano all'etica dell'ecodesign sono materiali riutilizzabili, biodegradabili e assolutamente privi della minima tossicità. Un altro aspetto importante che caratterizza le materie prime con le quali si producono i prodotti dell'ecodesgin riguarda la loro reperibilità, che deve avvenire in loco; anche questo fa parte del concetto di sostenibilità ambientale, alla base della filosofia dell'ecodesign.La lavorazione delle materie prime, inoltre, dovrà necessariamente rispettare la speciale direttiva UE relativa all'ecodesign; stiamo parlando della direttiva 2009/125/CE, che disciplina la materia in termini di efficienza energetica, ovvero il ridotto consumo energetico relativo alla fase produttiva del prodotto.Inoltre, si pone particolare attenzione anche all'aspetto relativo al consumo del prodotto e la possibilità di riutilizzo dello stesso. È molto importante che il ciclo di vita media del prodotto si prolunghi il più possibile. Nella scelta dei materiali impiegati per la produzione di un prodotto di ecodesign sarà necessario considerare tutti questi aspetti, senza mai trascurare però il fattore della qualità e senza dimenticare le esigenze del consumatore, che da tempo sta maturando sempre più una notevole sensibilità e consapevolezza in merito al concetto di sostenibilità, motivo per cui ricorre all'acquisto di prodotti ecosostenibili.Scoprite, consultando le guide Fixool, tutte le nuove tecnologie ecosostenibili nel campo dell'edilizia e del design dei vostri arredi per interni.

Ecodesign e design eco-sostenibile
Esaminiamo i principali trend del momento in termini di design; stiamo parlando di eco-design e design sostenibile; cerchiamo di comprendere le differenze.

Cos'è l'Ecodesign

Uno dei trend più affascinanti degli ultimi anni in materia di design è rappresentato dall'ecodesign. Con il termine "ecodesign" si intende una tipologia di design il cui concetto produttivo riguarda lo sviluppo basato sulla responsabilità, da vari punti di vista. Prima di tutto, l'ecodesign si propone come obiettivo principale il rispetto dell'ambiente, sia da un punto di vista prettamente etico, che da un punto di vista sociale.Fare ecodesign significa dunque progettare e realizzare degli oggetti e degli arredi che vengono concepiti e prodotti nel pieno rispetto dell'ambiente e della società. L'ecodesign potrà pertanto essere sviluppato ed applicato a tutte le discipline specifiche del design che hanno interesse ad investire nello studio e nella ricerca in materia di sostenibilità e di efficientamento energetico.Riducendo l'impatto ambientale, anche nelle varie discipline del design sarà possibile dare maggior valore alla società, evitando il più possibile di sottrarre all'ambiente le proprie risorse. Il concetto che sta alla base dell'ecoldesign viene applicato in tutto il corso della filiera produttiva del prodotto realizzato. L'obiettivo è quello di ridurre il più possibile l'impatto ambientale nelle fasi di realizzazione del prodotto.

Differenze con design eco-sostenibile

In riferimento alle divergenze tra ecodesign e design eco-sostenibile, possiamo dire che la differenza sostanziale è da ricercarsi nella presenza di una norma giuridica comunitaria che disciplina in modo chiaro e specifico i prodotti che potranno marchiarsi con la dicitura di prodotto di ecodesign. In particolare la direttiva europea 2009/125/CEE, disciplina l'uso dei materiali e tutta la filiera produttiva che caratterizza la produzione di prodotti di ecodesign.

I materiali migliori

Le materie che vengono impiegate per la produzione di prodotti che rispondano all'etica dell'ecodesign sono materiali riutilizzabili, biodegradabili e assolutamente privi della minima tossicità. Un altro aspetto importante che caratterizza le materie prime con le quali si producono i prodotti dell'ecodesgin riguarda la loro reperibilità, che deve avvenire in loco; anche questo fa parte del concetto di sostenibilità ambientale, alla base della filosofia dell'ecodesign.La lavorazione delle materie prime, inoltre, dovrà necessariamente rispettare la speciale direttiva UE relativa all'ecodesign; stiamo parlando della direttiva 2009/125/CE, che disciplina la materia in termini di efficienza energetica, ovvero il ridotto consumo energetico relativo alla fase produttiva del prodotto.Inoltre, si pone particolare attenzione anche all'aspetto relativo al consumo del prodotto e la possibilità di riutilizzo dello stesso. È molto importante che il ciclo di vita media del prodotto si prolunghi il più possibile. Nella scelta dei materiali impiegati per la produzione di un prodotto di ecodesign sarà necessario considerare tutti questi aspetti, senza mai trascurare però il fattore della qualità e senza dimenticare le esigenze del consumatore, che da tempo sta maturando sempre più una notevole sensibilità e consapevolezza in merito al concetto di sostenibilità, motivo per cui ricorre all'acquisto di prodotti ecosostenibili.Scoprite, consultando le guide Fixool, tutte le nuove tecnologie ecosostenibili nel campo dell'edilizia e del design dei vostri arredi per interni.
ArredamentoAgevolazioniCome fare

Non perderti le nostre
ultime novità