Giardino verticale: quanto costa costruirlo e curarlo

16 settembre 2018 Giardiniere , Giardino
Il giardino verticale è un edificio eco-friendly, oggi di grande tendenza e di forte impatto visivo; ecco i costi relativi ad installazione e gestione.I giardini verticali rappresentano la nuova frontiera del green design. Da qualche anno, queste installazioni stanno riscuotendo un grande successo, soprattutto nei contesti urbani. Nelle grandi metropoli europee vi è sempre meno spazio verde, per via della grande densità edilizia. La necessità di incentivare la sostenibilità e di dare seguito alla necessità di realizzare spazi verdi ha stuzzicato la creatività di architetti e designer; in questo modo sono nati i giardini verticali, veri e propri giardini che, anziché svilupparsi orizzontalmente (come avviene normalmente), vengono realizzati lungo le pareti degli edifici.L'idea si è rivelata davvero ingegnosa e il suo successo è stato, infatti, immediato e tangibile. Oggi i giardini verticali, oltre ad essere delle installazioni di grande suggestione visiva, sono delle vere e proprie opere d'arte di design, che si sono gradualmente diffuse in molte metropoli europee. Milano, ad esempio, è stata scelta da famosi ingegneri e designer per dar vita a strutture verdi verticali di rara bellezza.Oggi entreremo nel merito dell'installazione di un giardino verticale, cercando soprattutto di comprenderne i costi di installazione e di gestione. Anche voi, non avendo la possibilità di sfruttare uno spazio orizzontale per la creazione del vostro spazio verde, potrete prendere in considerazione la possibilità di predisporre un giardino verticale, lungo le pareti della vostra casa.

Progettare un giardino verticale

I giardini verticali sono delle installazioni complesse, che richiedono l'intervento e la progettazione di un professionista del settore. Un giardino verticale è, di fatto, una parete coltivata; solitamente per queste installazioni vengono utilizzate piante specifiche: grazie alle particolari caratteristiche e peculiarità, alcuni vegetali risultano adatti a questa tipologia di installazioni. Il concetto che sta alla base dei giardini verticali è quello di far radicare le piante in appositi compartimenti tra due strati composti da materiale fibroso, che verranno accuratamente ancorati alla parete dello stabile.La gestione e la cura di un giardino verticale non devono essere trascurate, esattamente come un comune giardino orizzontale; sarà quindi necessario garantire in modo efficiente l'approvvigionamento delle specie vegetali installate. A tal proposito, è di vitale importanza effettuare la progettazione dell'installazione e del relativo impianto che verrà predisposto tra gli strati nei quali vengono insediate le piante.In particolare, la progettazione di un giardino verticale è un elemento assolutamente non trascurabile per i seguenti motivi:
  1. Un giardino verticale è un'installazione in grado di garantire in modo efficiente l'isolamento termico degli edifici: ciò comporta la protezione dall'irraggiamento diretto dei raggi solari;
  2. Grazie ad un progetto accurato, l'impattoestetico degli edifici risulta essere completamente rivoluzionato e migliorato;
  3. Un buon giardino verticale è in grado di dare vita ad una struttura in grado di catturare le polveri sottili generate dagli ambienti urbani, aumentando la salubrità e il benessere all'interno dei nostri ambienti.

Giardino verticale irrigazione

L'irrigazione, ovviamente, rappresenta un aspetto di fondamentale importanza. L'irrigazione di un giardino verticale dipende dalla tipologia di piante che si decide di predisporre nell'installazione. Se opterete per la predisposizione di piante di tipo rampicante, l'irrigazione dovrà essere effettuata a terra o in alternativa all'interno dei vasi nei quali i vegetali saranno impiantati.Qualora il vostro giardino verticale dovesse essere realizzato con l'ausilio di gabbie metalliche, data la scarsità di terriccio, sarà molto importante non creare dei dilavamenti a causa di un'irrigazione eccessiva. L'irrigazione deve essere proporzionata e in grado di mantenere il terreno umido. In questo caso, gli impianti di irrigazione specifici, prevedranno l'ausilio di un'ala gocciolante, un sistema di irrigazione che diffonde l'acqua grazie al principio della capillarità. In questo modo non andranno a crearsi dei ruscellamenti e la struttura del terriccio rimarrà intatta.Con questa tipologia di impianti di irrigazione, sarà possibile scegliere se far giungere l'acqua con l'ausilio di una sola ala gocciolante o in alternativa predisporre un'ala gocciolante ad ogni livello (con la sovrapposizione delle gabbie metalliche). Nel primo caso, essa verrà posta in cima al muro: così facendo, l'acqua si diffonderà grazie al principio della capillarità, discendendo lungo la struttura della parete.

Concimazione

Come l'irrigazione, anche la concimazione è un aspetto molto importante per i giardini verticali, così come per tutte le tipologie di giardini tradizionali. Nel caso dei giardini verticali, la concimazione e la nutrizione potranno essere ottimizzate per mezzo della fertirrigazione. Si tratta di una tecnica utile per il nutrimento, la concimazione e il sostentamento delle piante, per mezzo dell'irrigazione stessa. La fertirrigazione è sostanzialmente una somministrazione mirata, per mezzo dell'irrigazione, di concimi e fertilizzanti minerali di tipo solubile.La tecnica della fertirrigazione viene solitamente abbinata ed applicata grazie all'ausilio di impianti a goccia. Si tratta sostanzialmente di impianti di micro irrigazione, in grado di dosare in modo adeguato le sostanze concimanti grazie all'ausilio di una particolare gestione che verrà regolata da un'apposita centralina. La stessa centralina metterà in moto un sistema di pompe, valvole e regolatori. In questo modo, verrà così modulata la quantità e la composizione di sostanze nutrienti da distribuire ai vegetali nel corso di una giornata. Ovviamente, andranno considerate le diverse esigenze, a seconda delle specie che verranno installate nella struttura verticale.L'azione della fertirrigazione sta proprio nell'abbinamento di acqua, sostanze nutrienti e fertilizzanti, che porteranno un notevole beneficio alle colture. Per avere un'idea generale sui costi di progettazione e di installazione di una struttura verde verticale, possiamo dire che generalmente la spesa prevista si aggira attorno ai 300 euro per ogni metro quadro installato. A ciò vanno ovviamente aggiunti i costi di progettazione, di manutenzione degli impianti e di gestione.Scoprite in modo dettagliato con Fixool i costi di progettazione, manutenzione ed installazione dei vostri spazi verdi.

Giardino verticale: quanto costa costruirlo e curarlo
Il giardino verticale è un edificio eco-friendly, oggi di grande tendenza e di forte impatto visivo; ecco i costi relativi ad installazione e gestione.I giardini verticali rappresentano la nuova frontiera del green design. Da qualche anno, queste installazioni stanno riscuotendo un grande successo, soprattutto nei contesti urbani. Nelle grandi metropoli europee vi è sempre meno spazio verde, per via della grande densità edilizia. La necessità di incentivare la sostenibilità e di dare seguito alla necessità di realizzare spazi verdi ha stuzzicato la creatività di architetti e designer; in questo modo sono nati i giardini verticali, veri e propri giardini che, anziché svilupparsi orizzontalmente (come avviene normalmente), vengono realizzati lungo le pareti degli edifici.L'idea si è rivelata davvero ingegnosa e il suo successo è stato, infatti, immediato e tangibile. Oggi i giardini verticali, oltre ad essere delle installazioni di grande suggestione visiva, sono delle vere e proprie opere d'arte di design, che si sono gradualmente diffuse in molte metropoli europee. Milano, ad esempio, è stata scelta da famosi ingegneri e designer per dar vita a strutture verdi verticali di rara bellezza.Oggi entreremo nel merito dell'installazione di un giardino verticale, cercando soprattutto di comprenderne i costi di installazione e di gestione. Anche voi, non avendo la possibilità di sfruttare uno spazio orizzontale per la creazione del vostro spazio verde, potrete prendere in considerazione la possibilità di predisporre un giardino verticale, lungo le pareti della vostra casa.

Progettare un giardino verticale

I giardini verticali sono delle installazioni complesse, che richiedono l'intervento e la progettazione di un professionista del settore. Un giardino verticale è, di fatto, una parete coltivata; solitamente per queste installazioni vengono utilizzate piante specifiche: grazie alle particolari caratteristiche e peculiarità, alcuni vegetali risultano adatti a questa tipologia di installazioni. Il concetto che sta alla base dei giardini verticali è quello di far radicare le piante in appositi compartimenti tra due strati composti da materiale fibroso, che verranno accuratamente ancorati alla parete dello stabile.La gestione e la cura di un giardino verticale non devono essere trascurate, esattamente come un comune giardino orizzontale; sarà quindi necessario garantire in modo efficiente l'approvvigionamento delle specie vegetali installate. A tal proposito, è di vitale importanza effettuare la progettazione dell'installazione e del relativo impianto che verrà predisposto tra gli strati nei quali vengono insediate le piante.In particolare, la progettazione di un giardino verticale è un elemento assolutamente non trascurabile per i seguenti motivi:
  1. Un giardino verticale è un'installazione in grado di garantire in modo efficiente l'isolamento termico degli edifici: ciò comporta la protezione dall'irraggiamento diretto dei raggi solari;
  2. Grazie ad un progetto accurato, l'impattoestetico degli edifici risulta essere completamente rivoluzionato e migliorato;
  3. Un buon giardino verticale è in grado di dare vita ad una struttura in grado di catturare le polveri sottili generate dagli ambienti urbani, aumentando la salubrità e il benessere all'interno dei nostri ambienti.

Giardino verticale irrigazione

L'irrigazione, ovviamente, rappresenta un aspetto di fondamentale importanza. L'irrigazione di un giardino verticale dipende dalla tipologia di piante che si decide di predisporre nell'installazione. Se opterete per la predisposizione di piante di tipo rampicante, l'irrigazione dovrà essere effettuata a terra o in alternativa all'interno dei vasi nei quali i vegetali saranno impiantati.Qualora il vostro giardino verticale dovesse essere realizzato con l'ausilio di gabbie metalliche, data la scarsità di terriccio, sarà molto importante non creare dei dilavamenti a causa di un'irrigazione eccessiva. L'irrigazione deve essere proporzionata e in grado di mantenere il terreno umido. In questo caso, gli impianti di irrigazione specifici, prevedranno l'ausilio di un'ala gocciolante, un sistema di irrigazione che diffonde l'acqua grazie al principio della capillarità. In questo modo non andranno a crearsi dei ruscellamenti e la struttura del terriccio rimarrà intatta.Con questa tipologia di impianti di irrigazione, sarà possibile scegliere se far giungere l'acqua con l'ausilio di una sola ala gocciolante o in alternativa predisporre un'ala gocciolante ad ogni livello (con la sovrapposizione delle gabbie metalliche). Nel primo caso, essa verrà posta in cima al muro: così facendo, l'acqua si diffonderà grazie al principio della capillarità, discendendo lungo la struttura della parete.

Concimazione

Come l'irrigazione, anche la concimazione è un aspetto molto importante per i giardini verticali, così come per tutte le tipologie di giardini tradizionali. Nel caso dei giardini verticali, la concimazione e la nutrizione potranno essere ottimizzate per mezzo della fertirrigazione. Si tratta di una tecnica utile per il nutrimento, la concimazione e il sostentamento delle piante, per mezzo dell'irrigazione stessa. La fertirrigazione è sostanzialmente una somministrazione mirata, per mezzo dell'irrigazione, di concimi e fertilizzanti minerali di tipo solubile.La tecnica della fertirrigazione viene solitamente abbinata ed applicata grazie all'ausilio di impianti a goccia. Si tratta sostanzialmente di impianti di micro irrigazione, in grado di dosare in modo adeguato le sostanze concimanti grazie all'ausilio di una particolare gestione che verrà regolata da un'apposita centralina. La stessa centralina metterà in moto un sistema di pompe, valvole e regolatori. In questo modo, verrà così modulata la quantità e la composizione di sostanze nutrienti da distribuire ai vegetali nel corso di una giornata. Ovviamente, andranno considerate le diverse esigenze, a seconda delle specie che verranno installate nella struttura verticale.L'azione della fertirrigazione sta proprio nell'abbinamento di acqua, sostanze nutrienti e fertilizzanti, che porteranno un notevole beneficio alle colture. Per avere un'idea generale sui costi di progettazione e di installazione di una struttura verde verticale, possiamo dire che generalmente la spesa prevista si aggira attorno ai 300 euro per ogni metro quadro installato. A ciò vanno ovviamente aggiunti i costi di progettazione, di manutenzione degli impianti e di gestione.Scoprite in modo dettagliato con Fixool i costi di progettazione, manutenzione ed installazione dei vostri spazi verdi.