Irrigazione: come viene bagnato il bosco verticale

11 agosto 2018 Giardiniere , Giardino
Oggi vi descriveremo le nuove installazioni verdi dei giardini o boschi verticali; vi spiegheremo inoltre come effettuare la loro irrigazione.I giardini o boschi verticali, sono una soluzione ingegnosa per creare delle installazioni verdi, anche in situazioni di spazio limitato. Chi infatti non ha la fortuna di poter godere di un giardino o di uno spazio verde, potrà realizzare sulla parete del proprio stabile un giardino verticale. In queste installazioni il verde e le piante, invece di crescere orizzontalmente, mettono le radici e si sviluppano sulle pareti esterne degli stabili.I boschi o giardini verticali sono installazioni dal grandissimo effetto visivo ed estetico. Oltre ad essere bellissimi, i giardini verticali sono anche molto utili per la salute dell'atmosfera e dell'ambiente. Ecco come realizzare un giardino verticale e come procedere ai lavori di irrigazione.

Cosa è il bosco verticale

Potremmo definire il bosco o giardino verticale come l'installazione verticale di un giardino che si sviluppa e mette radici lungo le pareti delle unità abitative. I giardini verticali sono caratterizzati da incantevoli piante che si sviluppano lungo gli stabili creando un effetto visivo molto suggestivo; oltre al gradevole effetto estetico, i boschi verticali aiutano l'ambiente, l'insonorizzazione e la climatizzazione degli edifici.La prima versione di un bosco verticale venne brevettata e realizzata dal famoso botanico transalpino Patrick Blanc: il pensiero e l'idea alla base del suo giardino botanico era quella di far mettere le radici alle piante non a terra, ma bensì lungo le pareti degli edifici. In particolare, le radici del bosco verticale si sviluppano in appositi panni di feltro che vengono montati sulle pareti; questi panni vengono irrorati con acqua all'interno della quale vengono sciolte delle particolari sostanze nutritive che favoriscono lo sviluppo delle piante.Nel capoluogo lombardo è stato recentemente realizzato un bosco verticale particolarmente impressionante. Il famoso architetto Tito Boeri ha realizzato due grattacieli nel quartiere Isola di Milano. Sulle pareti dei grattacieli sono stati allestiti dei bellissimi giardini verticali. Per l'allestimento sono stati piantati ben 800 alberi di diverso tipo. Le specie vegetali che si sviluppano verticalmente sulle pareti dei grattacieli equivalgono a due ettari di bosco orizzontale.

Irrigazione bosco verticale

Per quanto riguarda le operazioni periodiche di irrigazione di un giardino o bosco verticale, esse avvengono con l'impiego di irrigatori muniti di speciali gocciolatori autocompensati, caratterizzati da una particolare ala gocciolante.La fertirrigazione avviene invece spingendo il getto dell'acqua verso l'alto. Successivamente, per mezzo della forza di gravità, l'acqua cadrà verso il basso, andando a raggiungere le radici della pianta.

Impianto a goccia

L'irrigazione dei giardini verticali avviene attraverso speciali impianti irrigatori a goccia. Questi impianti sono formati da dei gocciolatori, che diffondono l'acqua grazie ad un sistema di capillari. Gli impianti a goccia sono composti da valvole, pompe, raccordi e tubazioni, che vengono realizzati in PVC. Questi impianti sono in grado di resistere all'azione delle sostanze nutritive disciolte nell'acqua, talvolta aggressive.Scoprite con Fixool tutte le tecniche e le installazioni moderne di giardinaggio.

Irrigazione: come viene bagnato il bosco verticale
Oggi vi descriveremo le nuove installazioni verdi dei giardini o boschi verticali; vi spiegheremo inoltre come effettuare la loro irrigazione.I giardini o boschi verticali, sono una soluzione ingegnosa per creare delle installazioni verdi, anche in situazioni di spazio limitato. Chi infatti non ha la fortuna di poter godere di un giardino o di uno spazio verde, potrà realizzare sulla parete del proprio stabile un giardino verticale. In queste installazioni il verde e le piante, invece di crescere orizzontalmente, mettono le radici e si sviluppano sulle pareti esterne degli stabili.I boschi o giardini verticali sono installazioni dal grandissimo effetto visivo ed estetico. Oltre ad essere bellissimi, i giardini verticali sono anche molto utili per la salute dell'atmosfera e dell'ambiente. Ecco come realizzare un giardino verticale e come procedere ai lavori di irrigazione.

Cosa è il bosco verticale

Potremmo definire il bosco o giardino verticale come l'installazione verticale di un giardino che si sviluppa e mette radici lungo le pareti delle unità abitative. I giardini verticali sono caratterizzati da incantevoli piante che si sviluppano lungo gli stabili creando un effetto visivo molto suggestivo; oltre al gradevole effetto estetico, i boschi verticali aiutano l'ambiente, l'insonorizzazione e la climatizzazione degli edifici.La prima versione di un bosco verticale venne brevettata e realizzata dal famoso botanico transalpino Patrick Blanc: il pensiero e l'idea alla base del suo giardino botanico era quella di far mettere le radici alle piante non a terra, ma bensì lungo le pareti degli edifici. In particolare, le radici del bosco verticale si sviluppano in appositi panni di feltro che vengono montati sulle pareti; questi panni vengono irrorati con acqua all'interno della quale vengono sciolte delle particolari sostanze nutritive che favoriscono lo sviluppo delle piante.Nel capoluogo lombardo è stato recentemente realizzato un bosco verticale particolarmente impressionante. Il famoso architetto Tito Boeri ha realizzato due grattacieli nel quartiere Isola di Milano. Sulle pareti dei grattacieli sono stati allestiti dei bellissimi giardini verticali. Per l'allestimento sono stati piantati ben 800 alberi di diverso tipo. Le specie vegetali che si sviluppano verticalmente sulle pareti dei grattacieli equivalgono a due ettari di bosco orizzontale.

Irrigazione bosco verticale

Per quanto riguarda le operazioni periodiche di irrigazione di un giardino o bosco verticale, esse avvengono con l'impiego di irrigatori muniti di speciali gocciolatori autocompensati, caratterizzati da una particolare ala gocciolante.La fertirrigazione avviene invece spingendo il getto dell'acqua verso l'alto. Successivamente, per mezzo della forza di gravità, l'acqua cadrà verso il basso, andando a raggiungere le radici della pianta.

Impianto a goccia

L'irrigazione dei giardini verticali avviene attraverso speciali impianti irrigatori a goccia. Questi impianti sono formati da dei gocciolatori, che diffondono l'acqua grazie ad un sistema di capillari. Gli impianti a goccia sono composti da valvole, pompe, raccordi e tubazioni, che vengono realizzati in PVC. Questi impianti sono in grado di resistere all'azione delle sostanze nutritive disciolte nell'acqua, talvolta aggressive.Scoprite con Fixool tutte le tecniche e le installazioni moderne di giardinaggio.

Non perderti le nostre
ultime novità