Quanti BTU servono per refrigerare un ambiente

I climatizzatori e i condizionatori sono essenziali per raffreddare un ambiente. Di questi apparecchi è importante tener conto di classe, rumorosità e prestazione energetica. Tali indicatori esprimono in BTU (British Thermal Unit) la potenza necessaria per refrigerare una stanza. Questa potenza dipende dai metri quadri della stanza se l’altezza dei soffitti è standard e quindi intorno ai 270 cm.

Il calcolo dei BTU

Per valutare i BTU va applicata una formula matematica che si basa sulla metratura delle camere da refrigerare. Una volta calcolata l’area di ogni singola stanza si sommano i diversi risultati. Poiché per ogni metro quadro servono circa 350 BTU, si deve moltiplicare tale cifra per la somma delle aree rilevata precedentemente.Un calcolo identico va effettuato anche per le finestre (altezza x larghezza). Una volta sommate le superfici delle finestre esposte a sud, il dato va moltiplicato per 900 BTU. Successivamente bisogna sommare le superfici di quelle esposte a nord e moltiplicare il risultato per 170.Un altro dato da prendere in considerazione è il numero di persone presenti nell’ambiente. Per ciascuna di esse vanno aggiunti 400 BTU, l’illuminazione (i cui watt totali espressi vanno moltiplicati per 4,25 BTU) e la presenza di altre macchine, la cui potenza massima va moltiplicata per 3,15 BTU.

I BTU medi per ambiente

Per ottenere la capacità necessaria di raffreddamento bisogna sommare tutti i BTU. In media, per stanze fino a 25 metri quadrati, l’impianto dovrebbe avere una potenza tra 6 e 8 mila BTU, fra 8 e 10 mila per ambienti di 30 metri quadrati , e da 12 mila per superfici maggiori.Tali dati sono indicativi a seconda della tipologia e della posizione degli ambienti nel palazzo, oltre che dell’isolamento termico della casa perché se le stanze sono bene isolate il numero di BTU cala. Anche l’ombreggiamento delle stanze può comportare delle variazioni in termini di BTU. Se la camera è molto ombreggiata la capacità va ridotta del 10%, mentre se è molto soleggiata la capacità va aumentata della stessa percentuale.Per ulteriori informazioni, vai su Fixool!

Quanti BTU servono per refrigerare un ambiente
I climatizzatori e i condizionatori sono essenziali per raffreddare un ambiente. Di questi apparecchi è importante tener conto di classe, rumorosità e prestazione energetica. Tali indicatori esprimono in BTU (British Thermal Unit) la potenza necessaria per refrigerare una stanza. Questa potenza dipende dai metri quadri della stanza se l’altezza dei soffitti è standard e quindi intorno ai 270 cm.

Il calcolo dei BTU

Per valutare i BTU va applicata una formula matematica che si basa sulla metratura delle camere da refrigerare. Una volta calcolata l’area di ogni singola stanza si sommano i diversi risultati. Poiché per ogni metro quadro servono circa 350 BTU, si deve moltiplicare tale cifra per la somma delle aree rilevata precedentemente.Un calcolo identico va effettuato anche per le finestre (altezza x larghezza). Una volta sommate le superfici delle finestre esposte a sud, il dato va moltiplicato per 900 BTU. Successivamente bisogna sommare le superfici di quelle esposte a nord e moltiplicare il risultato per 170.Un altro dato da prendere in considerazione è il numero di persone presenti nell’ambiente. Per ciascuna di esse vanno aggiunti 400 BTU, l’illuminazione (i cui watt totali espressi vanno moltiplicati per 4,25 BTU) e la presenza di altre macchine, la cui potenza massima va moltiplicata per 3,15 BTU.

I BTU medi per ambiente

Per ottenere la capacità necessaria di raffreddamento bisogna sommare tutti i BTU. In media, per stanze fino a 25 metri quadrati, l’impianto dovrebbe avere una potenza tra 6 e 8 mila BTU, fra 8 e 10 mila per ambienti di 30 metri quadrati , e da 12 mila per superfici maggiori.Tali dati sono indicativi a seconda della tipologia e della posizione degli ambienti nel palazzo, oltre che dell’isolamento termico della casa perché se le stanze sono bene isolate il numero di BTU cala. Anche l’ombreggiamento delle stanze può comportare delle variazioni in termini di BTU. Se la camera è molto ombreggiata la capacità va ridotta del 10%, mentre se è molto soleggiata la capacità va aumentata della stessa percentuale.Per ulteriori informazioni, vai su Fixool!

Non perderti le nostre
ultime novità