Quanto costa riparare la lavatrice guasta

10 giugno 2018 Elettricista

La vostra lavatrice si è guastata e dovete ripararla? In questo articolo vi mostriamo quanto costa far eseguire il lavoro da un tecnico!

Quanto costa riparare la lavatrice guasta

La lavatrice è un elettrodomestico quasi scontato nelle nostre case. Per lavare il bucato, infatti, rappresenta la soluzione più efficiente in termini di velocità ed efficienza. La sua importanza, però, ci viene ricordata ogni qualvolta si verifica un guasto. In tal caso si dovrà infatti procedere con il più impegnativo lavaggio a mano. Ma quali sono i problemi che possono riguardare la lavatrice? E quanto costa la sostituzione degli ammortizzatori da parte di un tecnico? Le risposte a queste domande le trovate all'interno di questo articolo!

Principali cause guasto

La manutenzione della lavatrice è molto importante affinché funzioni sempre al meglio. Tuttavia, con l'utilizzo frequente e il passare del tempo, possono comunque emergere dei problemi. Quelli più comuni riguardano i casi in cui la lavatrice:

  • emette un cattivo odore;
  • non centrifuga;
  • perde/non carica/non scarica/non scalda l'acqua;
  • si blocca nel corso del lavaggio;
  • ha l'oblò bloccato;
  • si muove o fa rumore.

Ognuno di questi problemi può essere causato da vari motivi. I possibili guasti possono riguardare: la pompa di scarico, il pressostato o l'elettrovalvola. Il malfunzionamento può dipendere dai carboncini usurati, ma anche dalla cinghia spezzata o caduta.Ancora, la causa potrebbe fare riferimento a problemi elettronici.

Nel caso in cui la lavatrice sia rumorosa il problema può essere dovuto dagli ammortizzatori. Si tratta degli elementi incaricati di attutire le vibrazioni e i colpi prodotti dal cestello nel momento in cui gira. Se gli ammortizzatori sono guasti o scarichi, quindi, dovranno essere sostituiti.

Sostituire ammortizzatori lavatrice carica alta

La lavatrice in vostro possesso è a carica alta? In tal caso l'intervento di un tecnico vi verrà a costare 110€ circa. Per maggiore precisione chiedete un preventivo al professionista più vicino.

Sostituire ammortizzatori normali

Per sostituire gli ammortizzatori in una normale lavatrice sarà necessario innanzitutto scollegare il cavo di alimentazione. Questa operazione è necessaria per lavorare nella massima sicurezza. Fatto ciò potete iniziare il lavoro vero e proprio.

Le operazioni di sostituzione dovranno essere svolte dal retro dell'elettrodomestico, per cui girate quest'ultimo in modo da avere il pieno accesso. Ora, con chiavi e cacciaviti adatti, smontate la parte posteriore. In questo caso è consigliabile munirsi di un paio di guanti da lavoro, in quanto la lastra da rimuovere è particolarmente tagliente.

Una volta estratta potete sostituire gli ammortizzatori, i quali si trovano nella parte inferiore rispetto al vano del cestello. Li potete riconoscere in quanto hanno una forma simile ad aste. La procedura per la rimozione, però, dipende dal modello di lavatrice. In alcuni casi è necessario svitare dei bulloni, in altri si deve sfruttare il meccanismo ad incastro. Quando li avrete tolti potrete inserirne di nuovi seguendo la stessa procedura inversa.

Non vi sentite sicuri nel compiere questa operazione da soli? Se volete evitare ulteriori danni rivolgetevi a un tecnico professionista. In tal caso il costo dell'operazione si aggira intorno agli 80€.

Vi occorrono altri consigli sugli elettrodomestici? Consultate Fixool!

© 2017-2018 Fixool

Quanto costaElettrodomesticiManutenzione

Non perderti le nostre
ultime novità