Resistenza sbrinamento: cosa è e quanto costa cambiarla

19 giugno 2018 Elettricista
Lo sbrinamento è una funzione indispensabile se vogliamo gelati, ghiaccioli e cibi ben conservati in freezer e in frigorifero perché consente di mantenere temperature fredde e costanti senza accumulo di brina o ghiaccio sulla bobina dell’evaporatore, il dispositivo principale che genera il freddo. Il paradosso dello sbrinamento fa sì che il frigo possa raffreddare correttamente solo se produce calore: ecco a cosa serve la resistenza dello sbrinamento!

Resistenza sbrinamento cosa è

Per funzionare bene un frigorifero deve essere sbrinato con regolarità, cosa che può avvenire naturalmente – o a sbrinamento naturale - quando il frigo si ferma; in tal caso l’aria nel frigorifero si riscalda leggermente andando a sciogliere la brina.Negli elettrodomestici di ultima generazione, invece, lo sbrinamento avviene in maniera automatica e i frigoriferi di tipo No Frost, Frost free, Frostless o a sbrinamento automatico, sono dotati di apposite resistenze di sbrinamento che assolvono a tale funzione. Qui la resistenza sbrinamento è in grado di attivarsi solo quando c’è accumulo di ghiaccio, facendoci risparmiare sui consumi energetici; o addirittura di sfruttare il calore generato con l’apertura del frigo per avviare la funzione di sbrinamento senza consumare ulteriore energia.

Resistenza sbrinamento a cosa serve

Lo sbrinamento è necessario per mantenere il frigorifero in buone condizioni e ottimizzare i consumi. Quando infatti le goccioline di umidità si depositano sulla bobina dell’evaporatore, si formano dei cristalli di ghiaccio che creano la tipica brina. Col tempo gli strati di brina si ammassano creando un tappo ghiacciato che rallenta il sistema di refrigerazione e aumenta di conseguenza i consumi energetici, oltre a danneggiare le parti elettriche.Ogni volta che resistenza di sbrinamento si attiva produce lievi quantità di calore che disciolgono la brina, senza decongelare i cibi in frigo. La brina disciolta confluisce in un’apposita vaschetta posta nella parte posteriore del frigo, sopra il compressore, dove il suo calore farà evaporare il surplus di acqua seguendo cicli “virtuosi” di defrosting.

Cause guasto resistenza sbrinamento

Protagonista dello sbrinamento dei nostri frigo è la resistenza di sbrinamento. Posta in genere nella parte posteriore del frigorifero, questo elemento riscaldante consente di mantenere la bassa temperatura senza che si formino accumuli ghiacciati.Come tutte le resistenze elettriche, anche quella di sbrinamento può danneggiarsi e bruciarsi. In tal caso, i segnali evidenti sono due:
  • il frigo non raffredda bene,
  • nel frigo si forma del ghiaccio in eccesso (come anche sopra l’evaporatore)
Per determinare se la resistenza è effettivamente bruciata, occorre verificare se vi è passaggio di corrente ai due capi della resistenza.Per fare ciò bisognerà staccare la spina dell’elettrodomestico, smontare il pannello posteriore del frigo, disconnettere il connettore della resistenza e verificare con il tester il valore elettrico. Se al tester la resistenza risulta guasta, allora andrà sostituita con nuovo pezzo acquistato da un rivenditore autorizzato.La resistenza in genere riporta due grandezze di riferimento: la potenza (Watt) e la resistenza (Ohm) e da lì sarà facile trovare il ricambio. In ogni caso è bene fare sempre riferimento alla marca del vostro elettrodomestico per risalire alle corrette misure elettriche e a giusto pezzo di ricambio.

Quanto costa

Il frigorifero è un elettrodomestico complesso che può dover richiedere l’intervento di un professionista per la riparazione ma, se avete acquisito una certa dimestichezza nel fai-da-te, ne vale davvero la pena, perché il costo della resistenza sbrinamento si aggira mediamente intorno ai 30 euro, contro il costo di un professionista che può arrivare anche a 150 euro.Per ricevere un professionista, rivolgiti a Fixool!

Resistenza sbrinamento: cosa è e quanto costa cambiarla
Lo sbrinamento è una funzione indispensabile se vogliamo gelati, ghiaccioli e cibi ben conservati in freezer e in frigorifero perché consente di mantenere temperature fredde e costanti senza accumulo di brina o ghiaccio sulla bobina dell’evaporatore, il dispositivo principale che genera il freddo. Il paradosso dello sbrinamento fa sì che il frigo possa raffreddare correttamente solo se produce calore: ecco a cosa serve la resistenza dello sbrinamento!

Resistenza sbrinamento cosa è

Per funzionare bene un frigorifero deve essere sbrinato con regolarità, cosa che può avvenire naturalmente – o a sbrinamento naturale - quando il frigo si ferma; in tal caso l’aria nel frigorifero si riscalda leggermente andando a sciogliere la brina.Negli elettrodomestici di ultima generazione, invece, lo sbrinamento avviene in maniera automatica e i frigoriferi di tipo No Frost, Frost free, Frostless o a sbrinamento automatico, sono dotati di apposite resistenze di sbrinamento che assolvono a tale funzione. Qui la resistenza sbrinamento è in grado di attivarsi solo quando c’è accumulo di ghiaccio, facendoci risparmiare sui consumi energetici; o addirittura di sfruttare il calore generato con l’apertura del frigo per avviare la funzione di sbrinamento senza consumare ulteriore energia.

Resistenza sbrinamento a cosa serve

Lo sbrinamento è necessario per mantenere il frigorifero in buone condizioni e ottimizzare i consumi. Quando infatti le goccioline di umidità si depositano sulla bobina dell’evaporatore, si formano dei cristalli di ghiaccio che creano la tipica brina. Col tempo gli strati di brina si ammassano creando un tappo ghiacciato che rallenta il sistema di refrigerazione e aumenta di conseguenza i consumi energetici, oltre a danneggiare le parti elettriche.Ogni volta che resistenza di sbrinamento si attiva produce lievi quantità di calore che disciolgono la brina, senza decongelare i cibi in frigo. La brina disciolta confluisce in un’apposita vaschetta posta nella parte posteriore del frigo, sopra il compressore, dove il suo calore farà evaporare il surplus di acqua seguendo cicli “virtuosi” di defrosting.

Cause guasto resistenza sbrinamento

Protagonista dello sbrinamento dei nostri frigo è la resistenza di sbrinamento. Posta in genere nella parte posteriore del frigorifero, questo elemento riscaldante consente di mantenere la bassa temperatura senza che si formino accumuli ghiacciati.Come tutte le resistenze elettriche, anche quella di sbrinamento può danneggiarsi e bruciarsi. In tal caso, i segnali evidenti sono due:
  • il frigo non raffredda bene,
  • nel frigo si forma del ghiaccio in eccesso (come anche sopra l’evaporatore)
Per determinare se la resistenza è effettivamente bruciata, occorre verificare se vi è passaggio di corrente ai due capi della resistenza.Per fare ciò bisognerà staccare la spina dell’elettrodomestico, smontare il pannello posteriore del frigo, disconnettere il connettore della resistenza e verificare con il tester il valore elettrico. Se al tester la resistenza risulta guasta, allora andrà sostituita con nuovo pezzo acquistato da un rivenditore autorizzato.La resistenza in genere riporta due grandezze di riferimento: la potenza (Watt) e la resistenza (Ohm) e da lì sarà facile trovare il ricambio. In ogni caso è bene fare sempre riferimento alla marca del vostro elettrodomestico per risalire alle corrette misure elettriche e a giusto pezzo di ricambio.

Quanto costa

Il frigorifero è un elettrodomestico complesso che può dover richiedere l’intervento di un professionista per la riparazione ma, se avete acquisito una certa dimestichezza nel fai-da-te, ne vale davvero la pena, perché il costo della resistenza sbrinamento si aggira mediamente intorno ai 30 euro, contro il costo di un professionista che può arrivare anche a 150 euro.Per ricevere un professionista, rivolgiti a Fixool!

Non perderti le nostre
ultime novità