Rinnovare mobili: come fare

20 maggio 2019 Falegname , Falegnameria
Spesso con il passare del tempo i mobili si deteriorano e vengono abbandonati in cantina. Come fare a rinnovarli per una nuova vita?

Basta un po' di fantasia

Talvolta tendiamo ad accantonare in cantina e in garage i vecchi mobili che mal si adattano con le nuove mode di arredo. Tuttavia con un po' di fantasia ed inventiva, possiamo dare una nuova vita ad arredi vintage, donando nuovo fascino ai vecchi mobili. Sarà necessario pertanto munirsi di qualche attrezzo facilmente reperibile e procedere al lavoro di rinnovamento. Recatevi dunque presso un negozio di bricolage ad acquistare prodotti come stucco e vernice, necessari alla vostra lavorazione di restauro e rinnovo. Acquistate inoltre della carta vetrata, dei colori acrilici all'acqua, della cementite, un pennello medio grande e un rullo e infine degli stencil. Ripulite per prima cosa il mobile con un panno umido, rimuovendo tutta la polvere. Servendovi della carta vetrata, rimuovete eventuali schegge e quel che resta della vecchia vernice. Riempite poi eventuali buchi e scavature della superficie con dello stucco, utilizzando una spatola per lisciare e levigare la superficie.Dopo che il tutto sarà asciugato, servendoci della carta vetrata con una grana più sottile di quella usata precedentemente, la passeremo su tutta la superficie per lisciare la stessa e rimuovere lo stucco in eccesso. Stendere poi sul vecchio mobile della pittura opaca o cementite, ricoprendo tutta la superficie di una pellicola sottile ed isolante. Lasciare poi asciugare fino a che la cementite non risulterà completamente asciutta al tatto. Terminiamo le operazioni di rinnovamento, tinteggiando il vecchio mobile con dello smalto acrilico a base d'acqua, utilizzando il colore che preferiamo. In alcune zone del mobile, per stendere il colore, potrete anche servirvi del rullo invece che del pennello. Utilizziamo il nastro adesivo per coprire le parti del mobile sulle quali vogliamo effettuare eventuali decorazioni particolari.Fixool, il sito di guide pratiche e semplici consigli per operare i migliori rinnovamenti e restauri dei vostri mobili e complementi d'arredo.

Rinnovare mobili: come fare
Spesso con il passare del tempo i mobili si deteriorano e vengono abbandonati in cantina. Come fare a rinnovarli per una nuova vita?

Basta un po' di fantasia

Talvolta tendiamo ad accantonare in cantina e in garage i vecchi mobili che mal si adattano con le nuove mode di arredo. Tuttavia con un po' di fantasia ed inventiva, possiamo dare una nuova vita ad arredi vintage, donando nuovo fascino ai vecchi mobili. Sarà necessario pertanto munirsi di qualche attrezzo facilmente reperibile e procedere al lavoro di rinnovamento. Recatevi dunque presso un negozio di bricolage ad acquistare prodotti come stucco e vernice, necessari alla vostra lavorazione di restauro e rinnovo. Acquistate inoltre della carta vetrata, dei colori acrilici all'acqua, della cementite, un pennello medio grande e un rullo e infine degli stencil. Ripulite per prima cosa il mobile con un panno umido, rimuovendo tutta la polvere. Servendovi della carta vetrata, rimuovete eventuali schegge e quel che resta della vecchia vernice. Riempite poi eventuali buchi e scavature della superficie con dello stucco, utilizzando una spatola per lisciare e levigare la superficie.Dopo che il tutto sarà asciugato, servendoci della carta vetrata con una grana più sottile di quella usata precedentemente, la passeremo su tutta la superficie per lisciare la stessa e rimuovere lo stucco in eccesso. Stendere poi sul vecchio mobile della pittura opaca o cementite, ricoprendo tutta la superficie di una pellicola sottile ed isolante. Lasciare poi asciugare fino a che la cementite non risulterà completamente asciutta al tatto. Terminiamo le operazioni di rinnovamento, tinteggiando il vecchio mobile con dello smalto acrilico a base d'acqua, utilizzando il colore che preferiamo. In alcune zone del mobile, per stendere il colore, potrete anche servirvi del rullo invece che del pennello. Utilizziamo il nastro adesivo per coprire le parti del mobile sulle quali vogliamo effettuare eventuali decorazioni particolari.Fixool, il sito di guide pratiche e semplici consigli per operare i migliori rinnovamenti e restauri dei vostri mobili e complementi d'arredo.
Come fareRestauro MobiliQuanto costa