Sturare il water: consigli pratici

A chi non è mai capitato di avere il water intasato e di aver pagato una prestazione salata dell’idraulico? E a chi non è capitato di pensare che quella attività poteva essere svolta anche da soli? Scopri come sturare il water con semplici rimedi per essere in grado di svolgere questo compito in autonomia, senza chiamare un tecnico del settore. Dopo aver provato vari prodotti industriali, realizzati con sostanze chimiche aggressive e dannose per la salute, questa guida ti fornirà i consigli migliori per dei rimedi alternativi e innocui.

Prodotti naturali per sturare il water

Per prima cosa, quando il water è intasato non bisogna utilizzarlo per almeno 10 ore: un'eccessiva quantità di carta igienica potrebbe aver ostruito lo scarico e il mancato utilizzo significa permetterne un veloce discioglimento che potrebbe favorirne l’eliminazione naturale. Se questo rimedio non sortisce l’effetto desiderato, dovrai operare in modo più drastico. Una soluzione è data dall'acqua calda: versa un bicchiere di sale grosso e uno di bicarbonato e, a seguire, una buona quantità di acqua bollente (circa 1-2 secchi). Così facendo, avrai creato un abrasivo naturale che agevola lo scorrimento dell’acqua rimuovendo l’intasatura.Se non vuoi avere a che fare con l’acqua bollente, sicuramente avrai in casa una bottiglia di Coca Cola, o qualunque altra bibita gassata. Queste bevande hanno un forte potere corrosivo, utile anche per eliminare le incrostazioni dalle rubinetterie (immagina cosa possono causare allo stomaco!). La preparazione di questa miscela richiede i seguenti ingredienti:
  • 250 grammi di sale grosso;
  • 250 grammi di bicarbonato di sodio;
  • 2 tazze di Coca Cola.
Prendi una bottiglia di plastica vuota, versa il sale, il bicarbonato e la Coca Cola, accertandoti di mescolare bene tutti gli ingredienti. Quando la soluzione è pronta, versala nel water e attendi qualche ora prima di tirare lo sciacquone. Il tuo water sarà tornato nuovamente a funzionare in maniera eccellente!

Metodi per sturare il WC

Hai provato con i prodotti naturali e fai da te, ma il tuo water è ancora intasato? Se la risposta è sì, allora sei costretto ad altri metodi, dai più alternativi a quelli più classici. La prima cosa da fare è ispezionare per bene il vostro water e ovviamente rimuovere qualsiasi oggetto che possa impedire il corretto decorso. In soccorso potrà venirti lo sturalavandini, che, posizionato vicino allo scarico, avrà la funzione di ventosa. Il consiglio inoltre è quello di utilizzare un prodotto enzimatico, in grado di liquefare materiali di scarto.Un metodo molto utilizzato è la sonda da idraulico, che riesce ad inserirsi per lo scarico, facendosi spazio tra gli oggetti che impediscono il corretto funzionamento. Qualora fosse un'urgenza, recati nel tuo armadio, prendi una gruccia di metallo, avvolgi un panno all'estremità, per evitare di graffiare la ceramica, rimuovi l'ostruzione. L'utilizzo di vari disgorganti, naturali o acquistati, può essere d'aiuto. In casi disperati e ripetuti nel tempo, quando il tuo WC non vuole saperne di spurgarsi, allora armati di un aspiraliquidi. Spingi il tubo per qualche centimetro, accendi l'elettrodomestico, incrocia le dita e il blocco andrà via.Scopri su Fixool tutti i metodi per sistemare il tuo bagno.
Sturare il water: consigli pratici
Manutenzione

Non perderti le nostre
ultime novità