Termofusibile: che cosa è e quanto costa sostituirlo

C'è chi li odia, c'è chi li adora, altri semplicemente lo utilizzano abitudinariamente… il ferro da stiro si può considerare oggi componente integrante di una casa e di una famiglia. Uno degli elementi essenziali che lo compongono è il termofusibile. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos'è il termofusibile del ferro da stiro?

Se separiamo la parola termofusibile esce da sé la definizione esatta: è un fusibile termico, importante per quanto riguarda le fonti di calore. In poche parole altro non è che un piccolo fusibile che blocca una molla. In caso di eccessivo calore il fusibile si scioglierà liberando la molla che automaticamente separerà i contatti e interromperà il circuito. Questi piccoli fusibili il più delle volte sono composti da rame, argento e berillio.I termofusibili sono collegati ai varistori. Questi ultimi sono componenti con il compito di proteggere gli altri componenti dell'elettrodomestico da casi di sovratensione. Infatti superata la tensione consentita, fa si che la resistenza si abbassi di colpo con l'ausilio della messa a terra. Ma in caso di guasto dei varistori o problemi provenienti da altre zone, si mette in moto il termofusibile.

A cosa serve?

Il termofusibile è un dispositivo elettrico che ha il compito di proteggere l'elettrodomestico su cui è stato impiantato, tra questi il ferro da stiro. Fa si che la temperatura rimanga sotto controllo. In caso di eccessivo calore dovuto a guasti vari, specialmente quello del termostato, il fusibile come detto prima innescherà una serie di eventi che permetterà di interrompere il flusso di corrente elettrica. Senza di esso l'elettrodomestico, in caso di guasto, potrebbe raggiungere temperature tali da poter provocare addirittura un incendio. A differenza dei fusibili elettrici che funzionano in caso di eccessiva corrente elettrica, i fusibili termici funzionano solo in caso di eccessivo calore.

Quanto costa cambiare un termofusibile?

Per quanto riguarda il guasto eventuale del termofusibile si consiglia vivamente di mettersi nelle mani di personale altamente qualificato, visto che si tratta di un elemento tanto delicato ed essenziale nel suo compito.C'è da considerare il cosiddetto costo di chiamata che è pari a 45 euro compreso di iva e che comprende il trasferimento al domicilio, le spese organizzative, di mezzo e i primi 15minuti di lavoro dal cliente. Per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici come in questo caso il ritiro e la consegna a domicilio del prodotto da riparare è di 40 euro. Il prezzo per la riparazione del termostato è di 30 euro. Nel caso in cui, in base alla spesa probabile, non convenga operare con la riparazione, sarà il tecnico stesso ad avvisare il cliente. In tal caso le case madri prevedono delle permute a prezzi agevolati. Sicuri dell'efficienza e della professionalità dell'operatore, il cliente potrà semplicemente rimanere soddisfatto del lavoro finale.Per tutte le informazioni visita il sito Fixool!

Termofusibile: che cosa è e quanto costa sostituirlo
C'è chi li odia, c'è chi li adora, altri semplicemente lo utilizzano abitudinariamente… il ferro da stiro si può considerare oggi componente integrante di una casa e di una famiglia. Uno degli elementi essenziali che lo compongono è il termofusibile. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos'è il termofusibile del ferro da stiro?

Se separiamo la parola termofusibile esce da sé la definizione esatta: è un fusibile termico, importante per quanto riguarda le fonti di calore. In poche parole altro non è che un piccolo fusibile che blocca una molla. In caso di eccessivo calore il fusibile si scioglierà liberando la molla che automaticamente separerà i contatti e interromperà il circuito. Questi piccoli fusibili il più delle volte sono composti da rame, argento e berillio.I termofusibili sono collegati ai varistori. Questi ultimi sono componenti con il compito di proteggere gli altri componenti dell'elettrodomestico da casi di sovratensione. Infatti superata la tensione consentita, fa si che la resistenza si abbassi di colpo con l'ausilio della messa a terra. Ma in caso di guasto dei varistori o problemi provenienti da altre zone, si mette in moto il termofusibile.

A cosa serve?

Il termofusibile è un dispositivo elettrico che ha il compito di proteggere l'elettrodomestico su cui è stato impiantato, tra questi il ferro da stiro. Fa si che la temperatura rimanga sotto controllo. In caso di eccessivo calore dovuto a guasti vari, specialmente quello del termostato, il fusibile come detto prima innescherà una serie di eventi che permetterà di interrompere il flusso di corrente elettrica. Senza di esso l'elettrodomestico, in caso di guasto, potrebbe raggiungere temperature tali da poter provocare addirittura un incendio. A differenza dei fusibili elettrici che funzionano in caso di eccessiva corrente elettrica, i fusibili termici funzionano solo in caso di eccessivo calore.

Quanto costa cambiare un termofusibile?

Per quanto riguarda il guasto eventuale del termofusibile si consiglia vivamente di mettersi nelle mani di personale altamente qualificato, visto che si tratta di un elemento tanto delicato ed essenziale nel suo compito.C'è da considerare il cosiddetto costo di chiamata che è pari a 45 euro compreso di iva e che comprende il trasferimento al domicilio, le spese organizzative, di mezzo e i primi 15minuti di lavoro dal cliente. Per quanto riguarda i piccoli elettrodomestici come in questo caso il ritiro e la consegna a domicilio del prodotto da riparare è di 40 euro. Il prezzo per la riparazione del termostato è di 30 euro. Nel caso in cui, in base alla spesa probabile, non convenga operare con la riparazione, sarà il tecnico stesso ad avvisare il cliente. In tal caso le case madri prevedono delle permute a prezzi agevolati. Sicuri dell'efficienza e della professionalità dell'operatore, il cliente potrà semplicemente rimanere soddisfatto del lavoro finale.Per tutte le informazioni visita il sito Fixool!
Quanto costaElettricità

Non perderti le nostre
ultime novità