Tritarifiuti: tutti i vantaggi per l'ambiente

21 settembre 2018 Idraulico , Lavandino
Il tritarifiuti è uno strumento facile da usare e allo stesso tempo tecnologico e utilissimo; ecco i principali vantaggi di questo apparecchio.Moltissimi rifiuti che produciamo nei nostri ambienti domestici sono di origine organica e creano senza dubbio dei problemi di igiene all'interno degli ambienti casalinghi, oltre a dare luogo a sgradevoli odori e occupando spazio all'interno della casa.In tutte le regioni italiane è ormai in vigore la raccolta differenziata; quest'ultima, proprio per la necessità di predisporre più di un recipiente per i rifiuti, in base alla tipologia, darà luogo all'occupazione di ancora più spazio all'interno della nostra casa.Nelle cucine statunitensi, già da molti anni vengono installati dei dispositivi tritarifiuti elettrici, posizionati al di sotto del lavello. Questi strumenti sono in grado di tritare e ridurre in polvere i rifiuti alimentari; questi ultimi verranno fatti poi direttamente confluire verso la rete fognaria.Da poco tempo anche la normativa italiana ed europea si è adattata ai tritarifiuti; solo qualche anno fa, questi dispositivi erano vietati in Italia. Esaminiamo i principali vantaggi che riguardano il tritarifiuti.

Benefici per la casa

Grazie all'installazione di un tritarifiuti nella nostra cucina potremo ottenere numerosi benefici. Il primo vantaggio di questi strumenti è rappresentato dal fatto che non avremo più la necessità di preservare dello spazio adibito alla predisposizione dei bidoni per l'immondizia organica. Oltre a rappresentare un vantaggio per l'ottimizzazione dello spazio, non avere più in casa il recipiente dell'umido e dei rifiuti organici sarà certamente più salutare ed eviterà sgradevoli odori nei nostri ambienti.Un altro vantaggio significativo che riguarda l'acquisto di un dispositivo trituratore è rappresentato dal fatto che il funzionamento di questo strumento è semplicissimo; tutto quello che dovrete fare sarà aprire il rubinetto dell'acqua e i rifiuti verranno portati all'interno di un tubo, per poi giungere al dissipatore ed essere polverizzati.L'unica incombenza dell'utente, per evitare che il trituratore resti intasato, sarà quella di effettuare periodicamente la pulizia dello strumento; bisognerà, inoltre, evitare di far giungere all'interno del trituratore rifiuti organici come gusci di cozze, conchiglie e ossa animali di grandi dimensioni.

Benefici per l'ambiente

I benefici per l'ambiente relativi all'impiego di un dispositivo trituratore all'interno delle cucine sono molteplici. Basti pensare che la presenza di rifiuti organici nelle discariche di tutto il mondo rappresenta una grande fonte di produzione di gas metano, il principale responsabile dell'effetto serra. A partire dalla fine degli anni '90, le normative europee hanno iniziato a occuparsi del problema dell'effetto serra; le disposizione europee sono state determinate dallo scopo di ridurre notevolmente la produzione di gas metano, per ridurre conseguentemente la devastante azione e progressione di questo pericoloso fenomeno ambientale.Alcuni paesi europei, come ad esempio la Svezia, grazie all'uso importante dei dissipatori da parte delle famiglie, hanno ridotto notevolmente la produzione di gas metano nelle discariche. Inoltre, grazie alla biomassa prodotta da dispositivi di triturazione, si è potuta avviare la produzione di fertilizzanti e di nuova energia.Imparate con le guide Fixool a rispettare l'ambiente con l'ausilio delle nuove tecnologie sostenibili.

Tritarifiuti: tutti i vantaggi per l'ambiente
Il tritarifiuti è uno strumento facile da usare e allo stesso tempo tecnologico e utilissimo; ecco i principali vantaggi di questo apparecchio.Moltissimi rifiuti che produciamo nei nostri ambienti domestici sono di origine organica e creano senza dubbio dei problemi di igiene all'interno degli ambienti casalinghi, oltre a dare luogo a sgradevoli odori e occupando spazio all'interno della casa.In tutte le regioni italiane è ormai in vigore la raccolta differenziata; quest'ultima, proprio per la necessità di predisporre più di un recipiente per i rifiuti, in base alla tipologia, darà luogo all'occupazione di ancora più spazio all'interno della nostra casa.Nelle cucine statunitensi, già da molti anni vengono installati dei dispositivi tritarifiuti elettrici, posizionati al di sotto del lavello. Questi strumenti sono in grado di tritare e ridurre in polvere i rifiuti alimentari; questi ultimi verranno fatti poi direttamente confluire verso la rete fognaria.Da poco tempo anche la normativa italiana ed europea si è adattata ai tritarifiuti; solo qualche anno fa, questi dispositivi erano vietati in Italia. Esaminiamo i principali vantaggi che riguardano il tritarifiuti.

Benefici per la casa

Grazie all'installazione di un tritarifiuti nella nostra cucina potremo ottenere numerosi benefici. Il primo vantaggio di questi strumenti è rappresentato dal fatto che non avremo più la necessità di preservare dello spazio adibito alla predisposizione dei bidoni per l'immondizia organica. Oltre a rappresentare un vantaggio per l'ottimizzazione dello spazio, non avere più in casa il recipiente dell'umido e dei rifiuti organici sarà certamente più salutare ed eviterà sgradevoli odori nei nostri ambienti.Un altro vantaggio significativo che riguarda l'acquisto di un dispositivo trituratore è rappresentato dal fatto che il funzionamento di questo strumento è semplicissimo; tutto quello che dovrete fare sarà aprire il rubinetto dell'acqua e i rifiuti verranno portati all'interno di un tubo, per poi giungere al dissipatore ed essere polverizzati.L'unica incombenza dell'utente, per evitare che il trituratore resti intasato, sarà quella di effettuare periodicamente la pulizia dello strumento; bisognerà, inoltre, evitare di far giungere all'interno del trituratore rifiuti organici come gusci di cozze, conchiglie e ossa animali di grandi dimensioni.

Benefici per l'ambiente

I benefici per l'ambiente relativi all'impiego di un dispositivo trituratore all'interno delle cucine sono molteplici. Basti pensare che la presenza di rifiuti organici nelle discariche di tutto il mondo rappresenta una grande fonte di produzione di gas metano, il principale responsabile dell'effetto serra. A partire dalla fine degli anni '90, le normative europee hanno iniziato a occuparsi del problema dell'effetto serra; le disposizione europee sono state determinate dallo scopo di ridurre notevolmente la produzione di gas metano, per ridurre conseguentemente la devastante azione e progressione di questo pericoloso fenomeno ambientale.Alcuni paesi europei, come ad esempio la Svezia, grazie all'uso importante dei dissipatori da parte delle famiglie, hanno ridotto notevolmente la produzione di gas metano nelle discariche. Inoltre, grazie alla biomassa prodotta da dispositivi di triturazione, si è potuta avviare la produzione di fertilizzanti e di nuova energia.Imparate con le guide Fixool a rispettare l'ambiente con l'ausilio delle nuove tecnologie sostenibili.
IdraulicaFiltriCome fare

Non perderti le nostre
ultime novità